I colori della Divina Commedia

artista
Paola Caenazzo
Pittore, Padova
Foto del Profilo
progetti simili
progetti
I colori della Divina Commedia
categoria Mostra
location Padova (Veneto - Italia)
deadline 30 Mag 2021
Mostra

Presentazione del progetto I COLORI DELLA DIVINA COMMEDIA in occasione del 700° anniversario della morte di Dante

Si tratta di 3 tele in cui interpreto la Divina Commedia attraverso le tinte con cui Dante descrive nelle tre cantiche, l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso.

Nella prima tela, l’Inferno, prevale la condensazione del colore con i rossi violacei e lividi e i rossi più accesi del fuoco e del sangue. Qualche grigio violetto del fumo e della nebbia, il fango, il verde cupo della selva oscura, il verde Veronese del Limbo, cenni d’oro come l’interno dorato delle cappe degli ipocriti, il bianco vitreo del ghiaccio che copre e raggela il punto inferiore dell’Inferno dove sono dannati i traditori.

Nella seconda tela tento di esprimere l’atmosfera del Purgatorio, la sorpresa del ritorno al chiarore, alla luce e alla trasparenza con il susseguirsi di albe e tramonti e di lune. Il senso dell’ascesa, della speranza e dell’attesa attraverso il succedersi sfumato degli azzurri dal violetto al turchese. Qualche accenno ai vividi bianchi, verdi e rossi delle meravigliate descrizioni dantesche (ad esempio le porte del Purgatorio) e il verde smeraldo del Paradiso terrestre.

La terza tela affronta il Paradiso ed è forse la più difficile da risolvere per via della rarefazione dei corpi e della massima diffusione del diafano. Qui ho deciso di rappresentare i sette cieli con stelle e pianeti, in ordine Luna, Mercurio, Venere, Sole con i suoi arcobaleni, Marte, Giove e Saturno. Poi l’ottavo cielo delle stelle fisse e il nono del Primo Mobile con un accenno di stelle. Infine il candore luminescente e appena tinteggiato dell’Empireo. I colori dei corpi celesti non corrispondono in pieno a quelli descritti da Dante, ma accorpano le tinte dei corrispondenti cieli.

Ciascuna delle tre tele può anche essere guardata sotto l’aspetto del prevalere di uno dei tre elementi terra, acqua e aria. La terra con le sue stratificazioni magmatiche (Inferno), l’acqua come purificazione e rinascita (Purgatorio), l’aria come diafano e leggerezza librante (Paradiso). L’elemento del fuoco, con la sua doppia natura di distruzione/rinnovamento, è presente in tutte e tre le cantiche e connota nell’Inferno la brutalità del dolore e della dannazione eterna, nel Purgatorio la purificazione e la luminosità delle epifanie, nel Paradiso la manifestazione della perfetta felicità e la radiosità della santità.

Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2020
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account