Camilla Marinoni

Artista
Bergamo
Foto del profilo di Camilla Marinoni

Madre

Madre+

Zaffo

Zaffo+
Camilla Marinoni è nata a Bergamo nel 1979 dove attualmente vive e lavora.
Si diploma in Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano dove successivamente consegue il diploma specialistico in Arte Sacra Contemporanea.
Durante la carriera artistica partecipa a diverse esperienze formative tra cui: nel 2007 al Corso d'Eccellenza di Scultura, Gioiello e Design presso il Centro TAM (Trattamento Artistico dei Metalli) di Pietrarubbia (PU), presieduto da Arnaldo Pomodoro con la direzione artistica di Nunzio Di Stefano; nel 2018 al workshop di pratica e teoria della performance art presso la Factoria de arte y desarollo di Madrid con l’artista performer Abel Azcona e nel 2019 al workshop “Free unicorn” presso la GAMeC di Bergamo con l’artista performer Chiara Bersani.
Nel 2005 vince il 1^ premio del concorso Esperienze della scultura contemporanea all’Accademia di Brera, S. Pietro all’Olmo (MI); nel 2015 riceve il premio CoffeeBreak.Museum, Museo Gianetti di Saronno (VA); nel 2018 le vengono assegnati due premi durante la fiera Paratissima di Torino e nel 2019 vince due premi assegnate da Arteam Cup. Opere permanenti sono presenti nel museo Montali di Rodello d’Alba (CN) e nel museo Gianetti di Saronno (VA).
Al centro del mio lavoro c’è un racconto intimo e personale riferito agli aspetti sociali e spirituali del vivere quotidiano e di cui si fa, inevitabilmente, esperienza. Tutto viene filtrato e rielaborato attraverso il mio sguardo e l’utilizzo del mio corpo.
Il vuoto, le ferite, la cura e le tematiche del mondo femminile sono gli argomenti frequenti che emergono e che cercano di essere da stimolo, da punto di partenza, per una riflessione sul senso della nostra esistenza.
Ho studiato scultura ma il processo creativo si rappresenta anche attraverso diverse espressioni artistiche: dall'installazione all'abito, dalla pittura al video, dalla scultura alla performance. In base al progetto scelgo il materiale più adatto per il suo sviluppo ma ho una particolare predilezione per il filo (il cotone e i centrini) e la terra (la ceramica), due elementi archetipici che esprimono un sentire femminile di pazienza e lavorazione.
Morbidezza e durezza, delicatezza e forza sono elementi che si alternano, si sfiorano e formano un contrasto che esprime l’essenza di ogni essere umano. I fili di cotone che attraversano  le superfici (la ceramica, il foglio o la tela) muovono il pensiero, da un capo all’altro, facendo riflettere sui legami tra le cose e tra le persone.
 

Mostre personali
2021 - Ricamare il vuoto, a cura di Elisabetta Zerial, online exhibition series, Zerial Art Project gallery
2020 - Quia cor urat, a cura di AntonGiulio Vergine, Francesca Renda, Giulia Turconi, MUSPA
2019 - Zaffo, intessuto nelle profondità, installazione e performance, Chiesa di San Lorenzo minore, Bergamo
2018 - Madre, performance, piazza della Libertà, Bergamo
2017 - A MERET, a cura di Giuliano Zanchi, Museo Bernareggi, Bergamo
2015  - CoffeeBreak.Museum, a cura di Mara De Fanti, Museo Gianetti, Saronno
2013 - It' Balance, a cura di A.B. DelGuercio, galleria AccademiaContemporanea, Milano
2008 - Lo sposo non può vedere l’abito prima della sposa, a cura di Luciano Passoni, Ars, Bergamo
 

Mostre collettive
2021
- REDis, exhibition online, curated by Sergio Gomez.
- Esercizi di purezza, galleria Villa Contemporanea, Monza
- Venti / stazioni, a cura di Fernando Noris, Nembro (BG), cat. (upcoming)
- Invito per un dono, progetto all'interno della mostra "Festina stonata", a cura di Federica Mutti e Luciano Passoni, Luogo _e, Bergamo (upcoming)
- Gesto Zero. Istantanee 2020, a cura di Ilaria Bignotti, Matteo Galbiati, Giorgio Fasol e Acme art-lab, Ex chiesa della Maddalena, Bergamo, cat. (upcoming)
- Assonanze, dissonanze, forme di libertà di movimento al tempo del Nuovo Rinascimento, a cura Claudia Migliore, Castello Colleoni di Solza (BG), cat. (upcoming)
- Naturalismi, a cura di Alberto de Braud, Galleria Febo&Dafne, Torino (upcoming)

2020
- ArteamCup 2020, a cura di Matteo Galbiati, Livia Savorelli, Nadia Stefanel, Fondazione Dino Zoli, Forlì, cat.
- Thoughtlandia, walk-in studio festival, a cura di Rosella Moratto, Studio Pepe 36, Milano.
- Apotropaici Anonimi, walk-in studio festival, a cura di Rosella Moratto, , Milano.
- I temi dell'arte: l'Autoritratto, a cura di Simona Bartolena e Armando Fettolini, Binario 7, Monza, cat.
- Gesto Zero. Istantanee 2020, a cura di Ilaria Bignotti, Matteo Galbiati, Giorgio Fasol e Acme art-lab, Museo del Violino, Cremona.
- Ti Bergamo - Una comunità, a cura di Lorenzo Giusti e Valentina Gervasoni, GAMeC, Bergamo.
- Mater Nostra, immagini, materie e segni delle donne dell'arte, a cura di Franco Cipriano, Palazzo Ferrari, Parabita (LE), cat.
- Gesto Zero. Istantanee 2020, a cura di Ilaria Bignotti, Matteo Galbiati, Giorgio Fasol e Acme art-lab, Museo Santa Giulia, Brescia
- 60x60x60 | sessanta artisti per sessanta murali, a cura di Arianna Beretta, Circoloquadro, Milano, cat.

2019
- L'altro capo del filo, a cura di Giulia Giglio e Marta Saccavino, N.I.C.E. Paratissima15, Torino, cat.
- I temi dell'arte: Arte sacra, a cura di Simona Bartolena e Armando Fettolini, Robbiate (LC), cat.
- Arteam Cup 2019, a cura di Matteo Galbiati e Livia Savorelli, villa Nobel, Sanremo (IM), cat. 
- One self, a cura di SeeMe in partnership con ChaShaMa gallery, One World Trade Center, New York
- Prima che le foglie cadano, a cura di Simona Bartolena, Spazio Arti Contemporanee Broletto, Pavia
- Tra il sacro e la terra, Museo Diocesano San Giovanni, Asti (AT).
- ParatissimaTalents, a cura di Francesca Canfora, Castello Visconteo, Novara.
- Amore, sostantivo plurale, artista invitata, a cura di Erika Lacava, Spazio Arnaout, Milano.

2018
- HIV/AIDS tra visibile e invisibile, a cura di Marco Bombardieri, GAMeC, Bergamo.
- Prima che le foglie cadano, a cura di Simona Bartolena, Villa Damioli - Fondazione Cicogna Rampana, Palazzolo sull'Oglio (BS).​

2017
- Tra il sacro e la terra, a cura di Filippo Ghisi e Silvia Gallarato, museo Montali, Rodello d'Alba (CN).
-  IX Biennale di Soncino. A Marco, a cura di Quartiere 3, Rocca sforzesca, Soncino (CR).

2015
- Convivium d’arte Ceramica – concorso nazionale CeramicAppignano 1^ edizione, Appignano, MC. 
- Pane al pane, all'interno del progetto Alimenta la mente - non di solo pane, curato da Susanna Vallebona - SBlu, Mediateca Santa Teresa, Milano.
2014
- Anche le tartarughe fanno rumore quando respirano, a cura di Lorenzo Respi, Palazzo Gentilizio, Pietrarubbia (PU).
2013
- Cammini, Casa del Pellegrino, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Bergamo.
- Hand Job, a cura di Nila Shabnam Bonetti, Milano.
2012
- Buste dipinte, a cura di Luisa Castellini, Donatella Rocca e Claudia Amato, Spazio Oberdan, Milano. 
- El Botijo, a cura di Rafaela Pareja e Samuel Bayarri, Castellón, Spagna.
2011
- Mamma mia dammi 100 lire..., a cura di Gabriella Sacchi, Spazio Nibe, Milano.
- Le case dell’arte - Habitart, Salone del Mobile, Galleria AccademiaContemporanea, Milano.
2010
- Dell’arte sacra e dell’esperienza spirituale, a cura di Andrea B. Del Guercio, Galleria AccademiaContemporanea, Milano.
- La voce del Corpo, 1ˆ rassegna di Performance Art, a cura dell’Associazione Oloart, Spazio Opera De André, Osnago (LC).
- NAE.Nuove arti espressive, evento artistico di videoarte e performance, a cura di Claudia Canavesi, Chiesa di San Rocco, Carnago (VA).
- Sguardi preziosi, a cura di Gabriella Sacchi, Spazio NIBE, Milano.
- Esteriorità di Dio. Dal sistema dell'arte contemporanea, a cura di Andrea B. Del Guercio, Scuola Grande di San Teodoro, Venezia.
2009
- Se una notte d’inverno..., a cura di Gabriella Sacchi, Spazio NIBE, Milano.
- Preziosi, a cura di Matteo Galbiati, Leo Galleries, Monza (MI).
- Giovani idee in transito nel Mondo, mostra all’interno di Movimentazioni. Intercultura nella giovane arte italiana, a cura di Martina Starnini, Palazzo Ducale, Genova.
- Corpi – ideali reali assenti presenti, a cura di Associazione Arteinscacco, Associazione VdA, Elisabetta Dellavalle, Concorso Internazionale Vestiti d’Arte Urban Action 2009 - Museo Borgogna – Vercelli, Spazio RiPicche – Milano, Officina Giovani – Prato.
- Corredi, scorte e rituali d’amore – I mestieri femminili dell’arte contemporanea, a cura di Ida Terracciano, Galleria AccademiaContemporanea, Milano.

2007
- L’invenzione dell’Arte, a cura di Cristina Muccioli, due sedi: Sala Aurora Del Convento di S.Agostino, Mondolfo (PU); MAC (Mondolfo Marotta Arte Contemporanea) Villa Valentina, Marotta (PU).
- Segnali d’arte 2007, Palazzo Gentilizio, Centro TAM, Pietrarubbia Castello (PU).
- Collettiva, Galleria dell’Istituto Italiano di Cultura, Cracovia.

2005
- Floating sites - Marking sites, evento Fuori Biennale, a cura di Biljana Tomić e Dobrila Denegri, Giardini, 51° Esposizione Internazionale d’Arte, Venezia.
2004
- Il Sacro, a cura di Andrea Dall’Asta S.I., Galleria San Fedele, Milano.
2003
- Ritorno ad Itaca, a cura di Andrea Dall’Asta S.I., Galleria San Fedele, Milano.
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2021
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account