La Chigi

Artista
Trento
Foto del profilo di La Chigi

Déjà-vu

Déjà-vu+
ARTIST STATEMENT
C'era una volta una bambina molto curiosa che voleva tanto conoscere il mondo. 
Ogni giorno provava ad allungare le sue manine per toccare tutto ciò che la circondava. 
Non si può, le dicevano. Non si fa, le ripetevano.
I divieti erano tanti ma lei ci provava sempre lo stesso anche se non ci riusciva quasi mai.
E allora lei cominciò a guardarsi intorno un po' di più, ad osservare tutto ciò che la circondava, anche i piccoli particolari, cercando quando possibile di raccogliere negli oggetti trovati per terra pezzi di mondo e a immaginare.
Immaginò prima con le parole - di quelle ne aveva già collezionate tante e tante ancora ne cercava- e poi con le mani di cosa fosse fatto quel mondo che la circondava e che non poteva toccare, prima quello più vicino e poi quello più lontano. Prima quello “reale”, fuori di lei e dalla sua porta, e poi guardando quello immaginato, dipinto, disegnato, scolpito e descritto da altri prima di lei. A volte immaginare la materia del mondo era più facile, altre più difficile ma lei non smetteva di provarci, usando tutto ciò che trovava a sua disposizione. 
Le parole degli altri e le sue erano la sua compagnia e forse la strada per avvicinarsi al mondo.
Conosceva le parole per raccontare ma non la strada per avvicinarsi agli altri. Era infatti molto timida e finí per sentirsi un po' sola e triste.    
Come posso fare? Si chiedeva. Nessuno mi sente, temeva.
Si mise allora a disegnare prima e poi a colorare e dipingere e poi ad assemblare e gli altri si avvicinarono curiosi.
Volete giocare con me? Chiedeva. Sì, ma non ti conosciamo e tu non ci conosci, rispondevano. 
Allora lei si mise ad osservarli. Erano buffi, così simili e allo stesso tempo spesso così diversi da lei e così tanto da decifrare e da amare. Lei era una di loro e loro erano lei.
Quando però un brutto stregone con un incantesimo li fece sparire tutti insieme dalla sua vista, lei non si arrese e fece anche lei la sua magia.
In scatolette di pesce rimise quegli stessi umani che tanto amava e che tanto le mancavano.
Erano di nuovo felici e tutti insieme.
----------------
BIOGRAFIA
La Chigi
Nata a Bassano del Grappa (VI), vive e lavora a Trento. Laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico-artistico (Trento), ha iniziato la sua attività artistica negli anni duemila.
Divoratrice compulsiva di arte dallo spirito vintage, lavora con materiali non convenzionali e “objets trouvès” sul tema della Casa, spazio fisico e luogo dell'anima, e sulle relazioni (spesso problematiche) tra i suoi abitanti. Attraverso installazioni e ready made materializza i loro sentimenti in piccole scenette ironiche e apparentemente leggere.
Le sue opere sono state presentate in Italia in mostre collettive nazionali (San Giacomo, Trento, Pergine, Asolo, Milano, Ponte in Valtellina e Foligno) ed internazionali (Rovereto, Agropoli e Londra) e in personali (Trento, Pergine, Bassano del Grappa).
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2021
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account