Marilina Marchica

Artista
Agrigento
Foto del profilo di Marilina Marchica

Frammenti

Frammenti+
Marilina Marchica, nata ad Agrigento, dove lavora e vive, ha conseguito la Laurea in Pittura

all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 2008.

La sua ricerca si orienta sin dagli esordi verso una riflessione sul tema della sottrazione e

sull’estetica del segno al limite dell’astrazione grazie a un’indagine sulle architetture e sul muro

come diaframma interno/esterno. La superficie divisoria, in particolare, assume uno spiccato valore

simbolico in relazione ai crolli e alle demolizioni come metafora di una dimensione universale ed

esistenziale.

Nel 2021 realizza Frammenti, una serie di lavori realizzati alla metamorfosi di Poggioreale che dà il

titolo anche al libro d’artista dello stesso anno, realizzato in serie limitata (30 esemplari), rilegato e

cucito a mano con inserti originali di tappezzerie e un multiplo (testi critici: Cristina Costanzo Francesco Piazza).

L’attenzione ai ruderi di Poggioreale, rasa al suolo dal terremoto della Valle del Belìce del 1968 e

scissa nella sua duplice condizione di rudere e città ricostruita, si radica nella ricerca che Marchica

dedica alle tematiche dell’impronta e del calco ed è riconducibile al fascino esercitato dalle rovine

che tanta importanza ha avuto in arte e letteratura, basti pensare alla linea di pensiero che da Walter

Benjamin giunge a Marc Augè o alle opere di autori come Anselm Kiefer e Adrian Paci.

Frammenti si configura quale trasposizione in forma di libro d’artista della serie di schizzi, disegni,

collages e frottages, parzialmente riprodotti e stampati su carte diverse come consuetudine

dell’artista che riserva grande attenzione agli scarti e ai materiali più poveri (muffe, tufo, polveri,

calcestruzzo, carta del pane). A Poggioreale Marchica si concentra sugli strappi e le stratificazioni

e, a partire da queste tracce, disegna, rilegge, calca e ricalca i reperti di un luogo oggi mutato. Le

tracce di Marilina Marchica sono amabili resti di una geografia effimera, paesaggi in miniatura

sottratti all’oblio come le macerie di Poggioreale sono il segno tangibile della memoria di una vita

rimossa.

Una copia di Frammenti è entrata a far pare della collezione del Museo delle Trame Mediterranee - Fondazione Orestiadi di Gibellina.
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2022/23
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.