1 secondo 1 grammo

opera
1 secondo 1 grammo
1 secondo 1 grammo
categoria Performance
soggetto Politico/Sociale
tags
ore 3
minuti 0
secondi 0
anno 2022
Viviamo un’epoca in frenetica trasformazione caratterizzata da brusche accelerazioni e frenate, da impellenti scadenze e continui aggiornamenti. Ne scaturisce una società stanca ed esautorata da quel bene primario ed essenziale che è il tempo. 1 secondo 1 grammo cerca quindi di sollevare delle domande sul senso del fare tempo oltre che spazio, regala una dimensione perduta di gratuità e grazia, responsabilizza il singolo individuo all’interno di una collettività.
Da un punto di vista pratico il progetto vede la realizzazione di una performance che si svolge come un atto collettivo e contemporaneamente individuale. All’ingresso dello spazio al visitatore viene chiesto quanto tempo desidera; questa scelta è personale, inviolabile e non retroattiva. La quantità di tempo richiesta viene convertita in una quantità di argilla secondo il rapporto 1 secondo : 1 grammo. Il visitatore può modellare l’argilla nella modalità che ritiene più opportuna per il tempo stabilito all’ingresso; un timer monitora e avvisa il visitatore dell’esaurirsi della durata disponibile. Finito il tempo, il visitatore abbandona la creta e il timer ed esce dallo spazio. A ciascun partecipante viene dato un certificato personale che attesta l’avvenuta realizzazione dell’azione. In conclusione, la creta manipolata dai visitatori viene esposta generando una mostra che si costruisce simultaneamente alla performance.
La performance riflette sul peso del tempo e sui tentativi umani di manipolare, gestire e consumare una dimensione, quella temporale, che nella contemporaneità è sempre più sfuggente e di difficile definizione. L’azione nasce quindi da una mancanza e dalla difficoltà di stare al passo con il tempo. 1 secondo 1 grammo presta del tempo, apre una parentesi con l’intenzione di tornare nella quotidianità con la forza di continuare a fare spazio e fare tempo. È così che il visitatore prende tempo, lo tiene in mano, lo accarezza, lo manipola. La performance permette alla collettività di ritrovare il tempo perduto, apre uno spazio e un tempo non finalizzato alla realizzazione di un prodotto, ma teso al puro piacere di ravvivare un desiderio assopito.

Progetto realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (XI edizione, 2022), programma di promozione internazionale dell’arte italiana della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.
artista
Luisa Turuani
Artista, Milano
Foto del Profilo
opere simili
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2022/23
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.