Metamorfosi antropologica

opera
Metamorfosi antropologica
Metamorfosi antropologica
categoria Pittura
soggetto Politico/Sociale, Paesaggio, Figura umana, Bellezza, Architettura
tags soliedarietà, coscienza di classe, resistenza, rivoluzione, operai , l’assoggettamento, città, rivolta
base 162 cm
altezza 42 cm
profondità 5 cm
anno 2017
Trittico, olio su carta (polyester film)
descrizione:
La città fredda, seria, sottomessa, si mobilita contro l’assoggettamento, vuole autoregolare il suo ritmo, il suo spazio e la sua produzione. Si respira un’aria di speranza, una collettiva fiorente speranza. I lavoratori si sentono una parte, una parte integrante e decisiva della società. I padroni di questa società si sentono minacciati da loro, da quanto sanno produrre, sanno creare, sanno sperare nel futuro. L'indeterminatezza e l'indifferenza annichiliscono questa atmosfera vivace. Gli operai rimangono isolati, separati. Gli operai resistono benché ciò sia considerato impossibile, gli operai resistono per mesi pur rimanendo soli, costoro dimostrano la possibilità di ciò che è ritenuto impossibile secondo ‘tutti’. Loro resistono contro l'assoggettamento, contro l’alienazione, fanno e mostrano un altro mondo, ribadiscono la necessità della solidarietà e coesistenza nella lotta.
artista
arvin golrokh
Pittore, Teheran
Foto del Profilo
opere simili
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2022/23
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.