Behind the Scene

Behind the Scene+

Polyxena

Polyxena+
PRESENTAZIONE

Ho iniziato il mio percorso artistico misurandomi con la fotografia, il design, la moda, lo studio del canto e del pianoforte, per poi avvicinarmi alla digital art.
Dopo un iniziale approccio alla fotografia analogica, ho sentito la necessità di creare un linguaggio capace di riflettere la mia visione poetica ed estetica della realtà circostante. Esploro e sperimento le possibilità espressive degli strumenti digitali e dei mezzi di comunicazione contemporanei per realizzare fotografie, video e progetti artistici fruibili sia in presenza, sia da remoto su dispositivi digitali.
 
La cifra stilistica che caratterizza le mie opere è l’alterazione dell’immagine e del suono. In particolare, uso la solarizzazione- una tecnica che consiste nell’inversione o nel cambiamento tonale di un’immagine-, e la sovrapposizione di filtri colorati per creare composizioni ricche di contrasti cromatici intensi e inusuali. I miei video sono spesso accompagnati da musiche inedite a partire da suoni registrati o da brani di musica classica barocca reinterpretati in chiave contemporanea (ad esempio ho cantato brani come 'Vaga Luna' di Vincenzo Bellini e 'An die Musik' di Franz Schubert per poi modificarne digitalmente la registrazione).
 
Il mio intento non è quello di alterare la visione del reale, ma mettere in risalto i dettagli spesso inosservati e la bellezza di ciò che ci circonda rappresentando la realtà da una prospettiva inedita per coinvolgere lo spettatore all’interno di una visione suggestiva. Incentrata sulla percezione della realtà circostante e su una continua ricerca di ciò che suscita stupore e incanto, la mia poetica esalta la meraviglia del mondo.
 
I protagonisti delle mie opere sono le sculture antiche, reinterpretate in chiave contemporanea, e il mondo naturale,  trasformato in scenari surreali e magnetici.
La mia ricerca è incentrata sulla sensualità delle forme umane e naturali, sul movimento dei corpi e della natura; le mie opere trattano, di volta in volta, temi come la metamorfosi, la sessualità, il mondo femminile, la mitologia, la sostenibilità ambientale, eventi storici e dinamiche socio-economiche contemporanee.
 
Ho origini Mitteleuropee e attualmente vivo e lavoro a Firenze.
Una mia mostra personale –‘Renaissance in Movement’ - è attualmente in corso presso lo Spazio Caffetteria Bistrot del Chiostro del Bramante.
Ho realizzato ‘Wunderweg’, un progetto che intende valorizzare il patrimonio artistico, culturale e storico di Firenze attraverso una mappa digitale della città che presenta alcune delle mie opere coinvolgendo il visitatore a livello cognitivo, percettivo ed emotivo, e “Wunderfilter”, un progetto che vede applicati il mio linguaggio artistico ad Instagram con la realizzazione di un filtro personalizzato.
Ho collaborato alla realizzazione di "Two Much" un marchio di scarpe, nato nella culla dell'artigianato, la Toscana.
 
ARTIST STATEMENT
 

"Ho iniziato a realizzare le mie opere con un senso di curiosità e innocenza. Ho iniziato da sola, senza vincoli e senza preconcetti. Mi piace l'idea di un mondo che possiamo vedere e rimodellare nel modo in cui meglio crediamo solo attraverso un'attenta osservazione. Ognuno per se stesso o per se stessa. Le mie opere sono nate così, sono piene di contrasti, colorate, senza tempo, senza età e senza limiti”

 
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2022/23
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.