ET-SERVA

opera
ET-SERVA
ET-SERVA
categoria Installazione
soggetto Natura, Architettura
tags natura, resilienza, rigenerazione, chiesa, luogo abbandonato, ramo, installazione, decadenza, ritorno, site specific
base 350 cm
altezza 170 cm
profondità 100 cm
anno 2020
Installazione composta da rami bianchi e fili rossi, sospesa all'interno di una chiesa abbandonata.

« Opere, quindi, come rappresentazioni differenti di un unico racconto, quello di un "Terzo paesaggio" che ibrida l'elemento naturale con quello
umanizzato, ma anche come un tentativo di rilettura e di ricodificazione paradigmatica del concetto di paesaggio e dei fenomeni
territoriali ad esso relativi. In conclusione, continuando a citare Gilles Clement, si potrebbe definire la poetica di Livio Ninni, come
la poetica dello spazio indeciso, non più agito dall'uomo e privo di funzione, quello spazio residuale rifugio per la biodiversità, uno
spazio dinamico, in continua mutazione e sviluppo.» - Testo tratto da RESIDUI #5 di Maria Chiara Wang
artista
Livio Ninni
Artista, Torino
Foto del Profilo
opere simili
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2022/23
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.