TINA

opera
TINA
categoria Installazione
soggetto Natura, Paesaggio, Viaggi
tags Tina, My grandmother, music, Potessi riviver la mia vita, italian music, italian song
base 1000 cm
altezza 400 cm
profondità 0 cm
anno 2017
Tina Allori è stata una cantante italiana che esordì alla radio durante le seconda guerra mondiale e raggiunse la notorietà negli anni Cinquanta, consolidando la sua fama soprattutto all’estero. Attraverso lo studio della sua biografia, Cametti ricompone i tasselli di un’esistenza inusuale. In un doppio video realizzato nello spazio immenso e deserto delle cave di granito in Norvegia, risuonano le note di un motivo di successo di Tina, il cui testo rimanda a ciò che non è stato, ai desideri e alle possibilità di ripensare la propria vita. La canzone è la versione italiana di Si je pouvais revivre un jour ma vie, cantata da Gilbert Bécaud. Le parole raccontano la vita di Tina, le sue scelte e i suoi rimpianti. Cametti affronta un viaggio in solitaria per riportare Tina in Nord Europa, dove tenne i suoi ultimi concerti. Per mezzo di un impianto audio, alcuni microfoni ambientali e un giradischi, lascia che la sua voce risuoni libera e solitaria nella cava di granito nero a Larvik. Di larvikite era la lapide che l’amatissimo marito scelse per contenere le sue spoglie nel cimitero di Amatrice. Un progetto che racconta e scava nella vita di un’artista, creando mappe e compiendo viaggi complessi.
artista
simone cametti
Fotografo, Performer, Scultore, Video artista, Artista, Roma
Foto del Profilo
opere simili
Partner
Logo Leica
Logo ForWe
Logo Allianz
Logo Acqua Lete
Logo Mini Auto
Logo Svila
exibart prize 2020
ideato e organizzato da exibartlab srl,
Via Placido Zurla 49b, 00176 Roma - Italy
 
web design and development by Infmedia

Sending

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account